Portici 0-3 Fidelis Andria | Tabellino e commento

Portici 0-3 Fidelis Andria

Portici 0-3 Fidelis Andria – Serie D/H 14^ Gta – Sab 30/01/2021 14:30 – Stadio “San Ciro”, Portici (NA)

Portici …………. 0

(3-4-1-2): Schaeper; Donnarumma, Arpino, Bisceglia; Vitiello, Nappo, Illuminato, Savarise (59 ‘Maione); Onda (65 ‘Grieco); Prisco (79’ Conte), Guadagni (De Luca). A disp: Spina, Marigliano, Petrosino, Esposito, Del Gaudio. All: Panico.

Fidelis Andria … 3

(3-4-1-2): Anatrella; Lacassia, Fontana, Venturini (84′ Tutino); Carullo, Monaco (78′ Dipinto), Manzo, Avantaggiato (65′ Pelliccia); Cerone (75′ Mariano); Prinari, Cristaldi (60′ Clemente). A disp: Petrarca, Frisenda, Bolognese, Scaringella. All: Panarelli.

Goal: 1 ‘Cristaldi (FA), 29’ Avantaggiato (FA), 53 ‘Monaco (FA).

Ammoniti: 20′ Cerone (FA), 35 ‘Vitiello (PO); 49′ Prinari (FA), 71’ Grieco (PO), 89 Bisceglia (PO).

Arbitro:  Zambetti di Lovere.

Note: Gara a porte chiuse.

 

Netta vittoria della Fidelis Andria a Portici nell’anticipo di sabato, in un match sbloccato da Cristaldi dopo soli 20 secondi. Gara mai in discussione, la prima assoluta nella storia tra le due compagini, e che poteva terminare con un punteggio ancora più rotondo per i federiciani, i quali mantengono la porta inviolata per la quarta gara consecutiva e allungano la striscia positiva a otto turni.

Poco da dire sulla gara, ovviamente la Fidelis Andria è stata facilitata dall’essere andata in vantaggio dopo pochissimi secondi di gioco, ma al di là di ciò gli uomini di Mr Panarelli hanno sempre dato l’impressione di essere padroni del campo. Alle volte anzi la squadra sembra un po’ troppo leziosa, manca di una punta di cinismo, e pur senza mai rischiare, di tanto in tanto si perde nei suoi pensieri mostrando un po’ il fianco agli avversari. Per esser chiari, il Portici non ha praticamente mai tirato in porta, ma ciò nonostante in alcune circostanze la Fidelis si è fatta cogliere un po’ in controtempo.

Oltre alla vittoria, al ritorno copioso al gol e alla porta imbattuta, di positivo c’é inoltre la riconferma di Cerone in una posizione a lui più consona. A riprova di quanto già visto contro l’Altamura, il trequartista romano risulta essere sempre più al centro della manovra andriese ed ispiratore del gioco, con la possibilità di liberarsi più facilmente per il tiro. Solo un po’ di imprecisione non lo ha visto iscrivere in suo nome nella casella dei marcatori, accontentandosi dell’assist per il raddoppio di Avantaggiato.

Per l’esterno, impegnato a destra contro il Portici, una partita di sacrificio con un impegno maggiormente in fase di copertura, ma pronto a farsi trovare al suo posto in occasione del gol. Suo anche il calcio d’angolo per la testa di Monaco in occassione del tris. Molto buona la prova del mediano, alla prima da titolare, al di là della rete. Una nota positiva la merita anche Carullo, al rientro sulla fascia sinistra, dove ha spinto con costanza soprattutto nel primo tempo, sfornando l’assist per Cristaldi e numerose palle invitanti, tra tutte quella per Prinari che si vede ribattere il colpo di tacco ravvicinato. L’attaccante salentino dovrà saltare la gara contro il Molfetta per recidività di ammonizioni.

Importante vittoria dunque a Portici per la Fidelis Andria, tutt’altro che scontata alla vigilia, visto che i campani si presentavano col secondo miglior attacco del girone e primo per gol segnati tra le mura amiche. Vittoria inoltre ancora più importante alla luce dei tanti pareggi maturati nella giornata di domenica. Risultati che permettono alla Fidelis Andria di accorciare nei confronti della capolista Lavello, che oggi è a soli 3 punti di distacco e con una partita giocata in più. Tra una settimana si va proprio in casa dell’attuale prima della classe, ma nel frattempo nel turno infrasettimanale di mercoledì 3 febbraio è di scena al Degli Ulivi il derby dal sapore antico contro il Molfetta. La gara sarà priva del grande ex Nicola Strambelli, appiedato dal giudice sportivo per l’espulsione rimediata per doppio giallo nell’ultimo turno. Peccato per lo spettacolo.

Ora è molto importante restare concentrati e soprattutto con i piedi per terra. Il mese di febbraio sarà fondamentale per capire di che obiettivi stiamo parlando.

Clicca qui per visualizzare la classifica aggiornata del Girone H