Fidelis Andria 1-0 Team Altamura | Tabellino e commento

Fidelis Andria 1-0 Team Altamura

Fidelis Andria 1-0 Team Altamura – Serie D/H 13^ Gta – Dom 24/01/2021 14:30 – Stadio “Degli Ulivi”, Andria

Fidelis Andria …… 1

(3-4-1-2) Anatrella; Lacassia, Fontana, Venturini; Clemente (64′ Carullo), Manzo, Bolognese, Avantaggiato (84′ Pelliccia); Cerone (93′ Mariano); Scaringella (74′ Prinari), Cristaldi (82′ Monaco). A disp: Petrarca, Tutino, Dipinto, Russo.  All: Panarelli.

Team Altamura … 0

(3-4-1-2): Donini; Lo Russo (52′ Logoluso), Lanzolla, Russo; Fedel, Lucchese (52′ Casiello), Langone (68′ Terrevoli), Kanoutè (46′ Lorenzo); Guadalupi (78′ Tedesco); Croce, Spano. A disp: L. Bozzi, Errico, Scarimbolo, G. Bozzi. All: Di Benedetto (squalificato Monticciolo)

Goal: 31′ Cerone (FA).

Ammoniti: 20′ Scaringella (FA), 35′ Fedel (AL); 49′ Lanzolla (AL), 50′ Lucchese (AL), 57′ Croce (AL), 61′ Cristaldi (FA), 66′ Dibenedetto (All. AL), 81′ Prinari (FA), 93′ Pelliccia (FA), 94′ Monaco (FA).

Arbitro: Ceriello di Chiari.

Note: Gara a porte chiuse.

 

Alla vigilia si sapeva che il derby contro la quotata Team Altamura sarebbe stato un importante banco di prova per la Fidelis Andria, ed infatti così è stato. Gara dai ritmi elevati, maschia, resa anche più intensa dalla forte pioggia abbattutasi sul Degli Ulivi nella ripresa, e che ha reso il campo scivoloso e veloce.

La Fidelis Andria a retto benissimo la costante pressione degli ospiti, specialmente ad inizio gara e nella ripresa, senza mai andare in sofferenza e senza che i biancorossi, uno dei migliori attacchi del girone, abbiamo mai seriamente impensierito la porta di Anatrella.

Il match è sbloccato e deciso grazie ad un magistrale tiro piazzato dai 25 metri di Cerone, che si procura e calcia la punizione decisiva. Il numero 10 sembra essere molto più a suo agio nel 3-4-1-2 proposto da Mr Panarelli, libero di spaziare dietro le due punte Cristaldi e Scaringella. Un plauso fa fatto loro per l’enorme lavoro svolto lì davanti, pressando costantemente e facendo partire la fase difensiva già dalla trequarti avversaria.

Per riassumere quindi, la difesa regge e che non prende gol da tre turni, con Venturini sopra tutti e che non disdegna le folate offensive. Il centrocampo è aggressivo, con Bolognese da 8-9 in pagella che non da tregua a Guadalupi. L’attacco a due punte pressa costantemente sulla difesa avversaria, e Cerone trequartista centrale dà maggior qualità al reparto offensivo.

C’è un ma a quanto di positivo visto in campo contro la Team Altamura, e nelle ultime uscite, ovvero il fatto che gli uomini di Mr Panarelli non vanno in rete su azione da ben tre turni. Ultimo gol su azione manovrata a Fasano a marca di Prinari. Ed è proprio il capocannoniere della Fidelis, entrato ad un quarto d’ora dal termine, ad avere al 90′ la palla buona per il ok, quando lanciato a rete da Manzo, si vede respingere miracolosamente in suo tiro dal portiere altamurano. Peccato perché la gara sarebbe stata chiusa e la Fidelis sarebbe tornati al gol su azione.

Ovvio che dopo una vittoria del genere ci sia entusiasmo, sia perché si è riusciti ad avere la meglio sulla seconda in classifica, sia perché con questi 3 punti la Fidelis Andria accorcia rispetto alla vetta. Si ha l’impressione che questa squadra possa giocarsela con chiunque. Ma al tempo stesso non bisogna farsi prendere da facili entusiasmi, perché se è vero che prendiamo pochissimi gol, è vero anche che segniamo poco, troppo poco (solo una media di un gol realizzato a partita) rispetto al gioco sviluppato.

Bisogna essere più cinici e soprattutto far arrivare in area avversaria più palle pericolose. In tal senso Avantaggiato a sinistra è un’arma da non sottovalutare, anche se ciò comporta un leggero sbilanciamento in avanti. Inoltre è fondamentale sfruttare i calci piazzati con l’inserimento dei difensori, ancora a secco in quest’inizio di stagione.

A Portici sabato sarà un’ulteriore esame per la Fidelis Andria, in un campo molto ostico, dove i campani hanno vinto 3 volte, pareggiato e perso solo in un’occasione, ma soprattutto dove hanno messo a segno ben 15 gol in cinque gare. La miglior difesa contro il secondo miglior attacco del girone con 24 gol a segno. Nuovo banco di prova per capire la personalità di questa squadra e le sue reali ambizioni.

 

Clicca qui per visualizzare la classifica aggiornata del Girone H