Fasano 1-1 Fidelis Andria | Tabellino e commento

Fasano 1-1 Fidelis Andria

Fasano 1-1 Fidelis Andria – Serie D/H 9^ Gta – Mer 23/12/2020 14:30 – Stadio “Curlo”, Fasano (BR)

Fasano ………… 1

(4-3-3) Suma; De Carolis (46′ Trovè), Russo, Cassano, Brescia; Lugo Martinez (36′ Monaco), Bernardini, Narese; Nadarevic, Stracqualursi (62′ Cavaliere), Lanzone (73′ Gaetani). A disp: Caccetta, Angelini, Procida, Castrovilli, Taddeo. All: Costantini.

Fidelis Andria … 1

(4-2-3-1) Anatrella; Tutino (78′ Dipinto), Fontana, Venturini, Carullo; Manzo, Bolognese; Avantaggiato (70′ Zingaro) Cerone (63′ Mariano), Prinari; Cristaldi (63′ Russo). A disp: Petrarca, Frisenda, Carretta, Notaristefano, Di Schiena. All: Panarelli.

Goal: 32′ Prinari (FA); 86′ Nadarevic (FS).

Ammoniti: Nadarevic (FS); 48′ Cassano (FS), 51′ Trovè (FS), 61′ Avantaggiato (FA), 73′ Anatrella (FA), 85′ Zingaro (FA).

Espulsi: 87′ Cassano (FS) per doppia ammonizione.

Arbitro: Burlando di Brindisi.

Note: Gara a porte chiuse.

 

Contro il Fasano la Fidelis Andria ancora una volta si fa sfuggire la vittoria nei minuti finali. Questa volta è stato un rigore molto dubbio a far lasciare persuada altri due punti. Dopo un buon primo tempo, nella ripresa sono soprattutto i continui cambi di modulo e le scelte tattiche discutibili a condannare i biancazzurri.

In realtà c’è poco da dire dopo una partita del genere. Francamente, una prestazione come quella di Fasano lascia talmente tanto amaro in bocca, che meglio non parlare troppo.

Alla fine si darà semplicisticamente la colpa al Zingaro, reo di aver causato il calcio di rigore trasformato da Nadarevic e che ha permesso al fanalino di coda Fasano di raddrizzare la gara nei minuti finali. Ma se la Fidelis Andria avesse chiuso con due o tre gol di vantaggio il primo tempo, non ci sarebbe stato niente da dire.

Ma non è così semplice. Innanzitutto perché il rigore fischiato a Zingaro è inesistente (lui spalle alla porta guarda la palla che scende, mentre l’avversario alle sue spalle cade a terra come se avesse appena scoperto la forza di gravità). Poi perché questa volta le scelte tecniche di Mr Panarelli e i continui cambi di modulo nella ripresa hanno solo portato confusione e perdita di lucidità.

Togliere al 63′ in contemporanea Cerone e Cristaldi, due di peso in davanti, per costituire un attacco leggero composto da piccoletti come Prinari, Russo e Mariano, ha solo tolto possesso palla alla Fidelis e causato uno schiacciamento in dietro della difesa andriese.

Ok che la panchina è corta e non assicura un giusto ricambio in davanti, ok che manca un sostituto di Cristaldi, ma perché togliere contemporaneamente l’argentino e Cerone? Bisogna intervenire sul mercato, rimpolpare la flotta degli over, ma non bisogna neanche troppo esagerare con i tatticismi e con gli under. A Fasano c’era probabilmente da soffrire nella ripresa, e in questi casi meglio non togliere in contemporanea due over così di peso quando manca ancora mezz’ora da giocare.

Clicca qui per visualizzare la classifica aggiornata del Girone H