Abbonamenti Fidelis Andria: sottoscritte 1.014 tessere, circa 20% in meno rispetto alla passata stagione

Fidelis Andria: abbonamenti 2017/18 stadio Degli Ulivi

Si è conclusa la campagna abbonamenti della Fidelis Andria per la stagione 2017/18: sottoscritte 1.014 tessere, che rappresentano circa il 20% in meno rispetto allo scorso anno, ed addirittura un calo del 25% rispetto alla stagione 2015/16.



Il 24 agosto si è ufficialmente chiusa la campagna abbonamenti 2017/18 della Fidelis Andria per l’imminente stagione di Serie C. L’ufficio stampa della Fidelis a tal proposito ha reso noto il numero delle tessere sottoscritte, ovvero 1.014, dato che conferma il trend negativo rispetto alle passate stagioni.

Analizzando i dati degli scorsi anni, si evince come i 1.014 abbonamenti sottoscritti nella stagione in corso, rappresentino circa il 20% in meno rispetto alle 1.263 tessere staccate lo scorso anno, ed addirittura il 25% in meno rispetto a quelle della stagione 2015/16 del ritorno tra i professionisti, e prima della presidenza Montemurro, quando gli abbonamenti furono 1.350.

Bisogna comunque precisare che il dato di quest’anno non tiene comunque in conto per il momento gli abbonamenti degli sponsor, che lo scorso anno ad esempio rappresentavano circa il 10% per un totale di 1.402 tessere e la stagione precedente 1.516.

Inoltre questo trend negativo, che nel giro di due stagioni ha ridotto di un quarto gli abbonati al Degli Ulivi, interessa anche i biglietti venduti. Infatti dai dati riportati su stadiapostcards.com, la presenza complessiva al Degli Ulivi è passata dai 2.911 spettatori di media del 2015/16 ai 2.207 dello scorso campionato.

Risultati negativi della passata stagione? Campagna acquisti/cessioni che ha fatto storcere il naso a molti? Non completa chiarezza nella gestione societaria?

O ancora orari e giorni di gara non ottimali per tutti? Serie C che ogni anno non riesce a stabilire con anticipo il suo format? Ricorsi e controricorsi che alla vigilia del campionato rischiano ancora di modificare la composizione dei gironi?

Difficile dire quale sia la causa di questa tendenza, anche perchè ci saranno cause e concause, qunidi senza voler entrare nel merito delle cause di questa tendenza negativa, è evidente però che la piazza andriese vive uno stato di insofferenza che porta ad una sempre più crescente disaffezione della città verso la Fidelis.

Ovvio che il nocciolo duro del tifo ci sarà sempre, ma per crescere è necessario guardare questi dati, senza allarmismo per carità, ma lavorare bene sia da un punto di vista sportivo che di marcheting durante l’intera stagione, per invogliare molta più gente a frequentare lo stadio, e finalmente invertire questo trend poco lusinghiero.