Sentenza caso D’Agostino: 3000 euro di multa per la Fidelis Andria

Arriva la sentenza sul caso D'Agostino: multa per la Fidelis Andria

Arriva la sentenza sul “caso D’Agostino”: multa per la Fidelis Andria ed inibizione per i dirigenti. Nessuna penalizzazione in classifica. Caso Chiuso!

Arriva la sentenza sul caso D'Agostino: multa per la Fidelis Andria

Arriva finalmente la sentenza sul “caso D’Agostino” che tanto stava facendo penare i tifosi della Fidelis Andria.

In data 11 Marzo 2015 la F.I.G.C. ha emesso il comunicato ufficiale in merito a tale questione, che accerta il doppio tesseramento dell’ex-Fidelis Gaetano D’Agostino, il quale al tempo del tesseramento con la Fidelis Andria, risultava anche essere tesserato per una scuola calcio di Firenze da lui fondata e per la quale ricopriva il ruolo di presidente.

Per tale infrazione sono stati pertanto inibiti Francesco Lotito (30 giorni), Presidente della Fidelis Andria all’epoca dei fatti, e i dirigenti Francesco Fiore e Giuseppe Sipone (entrambi per 20 giorni).

La società S.S.D. Fidelis Andria 1928 s.r.l. è stata invece condannata al pagamento di una multa pari a 3.000 euro.

Nessuna penalizzazione dunque per la Fidelis Andria, per la felicità dei tifosi biacazzurri… e il grande dispiacere di molti altri. Caso chiuso!

Di seguito il link al comunicato della F.I.G.C.:

Comunicato FIGC sentenza caso D’Agostino

 

Potrebbe anche interessarti: Hai trovato questa notizia interessante? Condividila sui Social Network…