Dfb vs Figc: piccola riflessione sul pallone nostrano!

La programmazione tedesca contro l’improvvisazione italiana. 

Dfb vs Figc

Alcuni numeri freddi e spietati:

03.09.2014 – Germania U20 vs Italia U20, giocata a Spiesen-Elversberg, cittadina tedesca di 13.327 abitanti, al “Waldstadion”. Spettatori presenti al match: circa 7000!

09.09.2014 – Italia U20 vs Polonia U20, giocata ad Andria, città di 100.432 abitanti, allo stadio “Degli Ulivi”. Spettatori presenti al match: circa 500!

Ogni riferimento ad Andria o Spiesen-Elversberg è puramente casuale. Infatti, in qualunque altra città di provincia italiana o tedesca si fossero giocate queste gare, la situazione sarebbe stata pressoché similare.

La DFB (Deutscher Fußball-Bund) batte la FIGC (Federazione Italiana Giuoco Calcio) 7000 a 500!

Cosa vuol dire tutto ciò?

Da un lato che la federazione tedesca (la Dfb) ormai da anni ha messo in piedi una programma strutturato e diffuso su tutto il territorio per sia per attrarre pubblico negli stadi, e non solo in Bundesliga ma a tutti i livelli di competizione, sia per “creare” in casa nuovi calciatori, puntando enormemente sui settori giovani. E i risultati si vedono.

Dall’altro lato che la federazione italiana (la Figc) non fa nulla di tutto ciò e… i risultati si vedono!

Uno dei tanti motivi per cui il calcio tedesco vince la Coppa del Mondo e il calcio italiano non supera neanche il girone eliminatorio!

Potrebbe anche interessarti:

[postsbycategories array2cat=”blog” sortby=”date” order=”DESC” posts_per_page=”10″]

Hai trovato questa notizia interessante? Condividila sui Social Network…