Andria 1-0 Sorrento | Che carattere! L’Andria si impone sul Sorrento al fotofinish con l’eterno Innocenti

Andria 1:0 Sorrento | Riccardo Innocenti, l'uomo giusto, al posto giusto, al momento giusto (Fonte immagine www.asandria.it)

Ragazzi, ieri pomeriggio mi sono proprio divertito. Questo Andria-Sorrento in posticipo tardo pomeridiano mi ha veramente esaltato. Ovviamente perchè alla fine abbiamo vinto (in caso contrario la delusione sarebbe stata tanta), ma anche perchè dopo tanto tempo ho visto finalmente un’Andria che impone il proprio gioco, sovrastando anche fisicamente gli avversari, soffrendo e stringendo i denti tutti insieme.

Ad un certo punto sembrava che tutto si stesse incanalando per il verso sbagliato. Tanto gioco, un buon numero di azioni pericolose, alcune buone palle gol non sfruttate con Lantieri, Loiodice e Maccan, oltre al netto calcio di rigore negato nel secondo tempo a D’Errico (forse il miglior in campo), ma nessun gol.

Poi a tempo scaduto, Larosa lancia lungo dalla difesa, Capitan Arini spizza di testa e quel ragazzino di 38 anni di nome Riccardo Innocenti, superando in velocità e istinto il suo diretto marcatore di circa 20 anni più giovane, riesce con freddezza a mettere in rete una palla che proprio sembrava non volerne sapere di entrare in porta, e che prima di farlo ci ha dovuto far ulteriormente trepidare sfiorando beffardamente il palo, prima terminare la sua corsa in rete. A quel punto un Degli Ulivi col fiato sospeso viene letteralmente giù, e il ragazzino Innocenti, dopo 93 minuti di lotta, può scatenare la sua corsa liberatoria di oltre 100 metri per andare a festeggiare sotto la Nord.

Senza parole… questo è il calcio!

Alla vigilia del match col Sorrento, e anche ai microfoni di Sportitalia nel prepartita,  Mr Cosco aveva in più volte ribadito, con sincerità e anche grande sagacia motivazionale, un pò alla Mourinho, l’importanza del Degli Ulivi e del calore del pubblico per la squadra. Il tecnico molisano sta plasmando una creatura a sua immagine e somiglianza, tenace e che non molla, e non possiamo far altro che fargli i complimenti.

Dopo tutto ritengo che fin ora abbiamo sbagliato solo una partita, quella di Frosinone (e quardate dov’è il Frosinone oggi in classifica), facendo sempre la nostra figura contro gli altri avversari di livello tecnico decisamente superiore.

Oggi siamo però ad un momento importante, perchè quella contro il Sorrento oltre ad essere stata la prima vittoria, può rappresentare anche un primo punto di svolta della stagione. Infatti dopo 6 gare disputate, con sei punti messi a segno (quello che ci è stato tolto è inutile continuare a citarlo), sei gol fatti e sei subiti, quindi in una situazione di generale equilibrio, e soprattutto con una condizione fisica ormai acquisita, da oggi parte per l’Andria un nuovo campionato, e se continuiamo con questa tenacia potremo anche toglierci alcuni sfizi.

Domenica prossima si va a Benevento, poi la pausa e dopo la gara in casa contro il Latina capolista… insomma il solito filotto di battaglie all’ultimo sangue, ma ieri con la vittoria di carattere all’ultimo minuto contro il Sorrento abbiamo fatto capire a molti, ma soprattutto a noi stessi, che l’Andria c’è!

(Le immagini nel post sono tratte da www.asandria.it)

Cosa ne pensi? Esprimi il tuo parere commentando il post.

Gli ultimi post:

[post_list name=”simpleAttachmentList_10″]