Nocerina 2-2 Andria | Finalmente si torna in campo! L’Andria pareggia in trasferta all’esordio, ma con un pò di cinismo in più…

L'esultanza di Mascolo in gol all'esordio in maglia Andria. Fonte immagine As Andria Calcio (Pagina Ufficiale)

Finalmente il campionato! Finalmente si torna a giocare! Non ne potevo veramente più di tutte le polemiche spese in questa calda estate. Troppe, davvero troppe polemiche che speravo si sarebbero esaurite con l’inizio del calcio giocato… ma mi sbagliavo.

L’esultanza di Mascolo in gol all’esordio in maglia Andria. Fonte immagine Pagina Facebook Ufficiale As Andria Calcio

Voglio precisare io mio pensiero. Non sono contrario alla polemica, ma se questa perde il controllo e non è più costruttiva, finisce per distruggere. Purtroppo quanto successo quest’estate in seno alla dirigenza dell’AS Andria è qualcosa di assurdo e in tanti momenti ha sfiorato anche il ridicolo, e in altri ha avuto il sapore della beffa. E sono anche sicuro che di vicende poco chiare ne accadranno ancora tante se non si decide di effettuare un netto cambio di tendenza. Però personalmente non tifo la società, che va e viene come i calciatori o gli allenatori, ma tifo l’Andria, e per tale ragione non ho intenzione di fare oltracismo verbale nei confronti di una società che ripeto, non è stata chiara con i tifosi, ma voglio utilizzare le energie fisiche e mentali per tifare Andria e parlare di calcio.

Tutto il resto per me sono chiacchiere, per la semplice ragione che noi tifosi siamo assolutamente impotenti difronte ai giochi di palazzo. I tifosi di Foggia o Taranto sono più ingenui di noi tanto da ritrovarsi retrocessi di due categorie? Non credo, solo niente hanno potuto difronte a chi ha gestito malamente la loro squadra. Per tale ragione ritengo che l’unica cosa sensata da fare sia supportare la squadra e la maglia.

Ciò premesso passo al campo, dove mi sembra di poter dire tranquillamente che sia i giocatori che Mr Cosco hanno dato prova di gran maturità e professionalità in questa situazione di grande difficoltà. Ho letto in giro di qualcuno che ha storto il naso difronte al pareggio all’esordio contro la Nocerina (in trasferta, contro una retrocessa dalla B e principale accreditata per ritornarvi) dopo che si vinceva per 2 a 0 a poco più di venti minuti dal termine. Neanche immaginate quanto mi sia “rammaricato” io, ma a sangue freddo l’analisi migliore l’ha fatto Mr Cosco, che ha dichiarato:

Il pareggio è un risultato meritato attraverso quelle che in questo momento sono le nostre armi, ovvero grande applicazione e grande cuore. Nella ripresa abbiamo subito il ritorno della Nocerina, siamo calati fisicamente e abbiamo concesso campo ai nostri avversari. In questo momento siamo ancora un cantiere aperto e fare una prestazione così in un campo difficile come quello di Nocera non può far altro che renderci soddisfatti

Non dimentichiamoci che la nostra Andria è partita per il ritiro solo qualche settimana fa, che è veramente un cantiere aperto, e che l’impatto col campionato è stato per l’appunto attutito dal gran volontà della squadra. In tal senso ritengo ottima la riconferma di Cosco alla guida della squadra e di buona parte della vecchia guardia, anche se personalmente mi hanno lasciato perplesso alcune non riconferme, come Del Core, Gambino e Cossentino, ma è anche vero che la campagna acquisti possa essere considerata più che soddisfacente viste quelle che erano le premesse, specialmente nel reparto Under.

E poi non dimentichiamoci anche che difronte avevano una delle principali candidate al salto di categoria che in avanti può schierare gente del calibro di Negro e Merino (rispettivamente 6 e 7 gol lo scorso anno alla Nocerina in B), nonchè Schetter e Mazzeo (rispettivamente 8 e 14 gol lo scorso anno a Barletta) e che sul finale se quel gol di Mazzeo fosse stato convalidato… ma è anche vero che proprio al 90′ Mascolo ha sfiorato la doppietta della vittoria.

Secondo me sarà un campionato avvincente, forse il migliore degli ultimi anni, pieno di scontri ricchi di fascino vista la divisione Nord/Sud, sicuramente il più difficile per le tante squadre accreditate per il salto. Domenica arriva il Pisa vincente all’esordio in casa contro il Latina per 3 a 1 e sarà fondamentale acquisire potenza nelle gambe evitando i cali fisici visti a Nocera, ma ho fiducia nel carattere e competenza di Mr Cosco.

Forza Andria e buon campionato a tutti!

 



Cosa ne pensi? Esprimi il tuo parere commentando il post.

Gli ultimi post:

[post_list name=”simpleAttachmentList_10″]