Contro il Feralpisalò la prima di quattro finali da non sbagliare per l’Andria

Ancora quattro partite da giocare, ancora quattro finali da non sbagliare per inseguire quella salvezza diretta che solo tre giornate fa era una pura utopia. Ed eccoci nuovamente difronte alla gara di “svolta” della stagione, quella di Domenica prossima in trasferta contro il Feralpisalò, perchè conquistare i 3 punti vorrebbe dire molto, ma veramente molto per la salvezza! Non so voi, ma anche se mancano ancora 4 giorni, in me cresce l’attesa per questa partita.

Dopo il buon pareggio di Piacenza (scialbo ma buono) anzi quasi ottimo, perché se non fosse stato per diversi interventi importanti di Rossi nel primo tempo molto probabilmente saremmo tornati a casa con le ossa rotte, gli uomini di Mr Cosco devo essere più carichi che mai, per la seconda trasferta consecutiva che gli metterà difronte ad una delle squadre più il palla del girone, ovvero il Feralpisalò allenata dall’ex Fidelis Remondina.

Mr Remondina (in basso a destra), oggi tecnico del Feralpisalò, con la maglia della Fidelis nella stagione 87/88. Fonte immagine www.fidelissimo.it

All’andata terminò 1 a 1, con gol in rimonta di Comini (da allora non ha più segnato), e con un Feralpisalò si presentò ad Andria da ultima in classifica. Oggi le cose sono ben diverse. Oggi “teoricamente” la formazione Lombarda sarebbe salva, dopo una imprevedibile cavalcata che nel giro di poche giornate l’ha portata da una situazione disperata a trovarsi fuori dai play-out.

Se analizziamo le ultime 10 gare di Feralpi ed Andria, si può notare come la squadra di Mr Remondina ha collezionato ben 17 punti, mentre quella di Mr Cosco 11 punti. Addirittura se restringiamo lo sguardo alle ultime 6 gare, sono ben 15 i punti totalizzati dal Feralpisalò (frutto di 5 vittorie ed una sola sconfitta a La Spezia), contro i 7 punti dell’Andria.

La gara ha tutte le potenzialità per essere un gran match. I padroni di casa più che in palla, contro un’Andria che attraversa un buon momento. Inoltre il match è molto interessante per le diverse vicende dei due allenatori. Da un lato Mr Cosco subentrato in corsa e il cui lavoro comincia a dare i suoi frutti, dall’altra parte invece Mr Remondina, che nonostante le numerose difficoltà e i risultati che non arrivavano, siede ancora sulla panchina Lombarda. Molti altri sarebbero stati esonerati da tempo, mentre lui, grazie anche alla sua società, è ancora lì a lottare per tirar fuori i suoi da una situazione solo pochi mesi fa disperata. Sicuramente sta facendo davvero un gran lavoro.

Insomma, la solita partita difficilissima per noi, ma di questo periodo non può che essere così. E poi direi che è anche ora di iniziare a far sul serio e non solo recriminare se il Feralpi vince a Prato e ci rovina i piani, senza sapere che si tratta di una delle squadre più in forma in questo periodo.

L’ho già detto e torno a dirlo, ma quest’anno proprio non possiamo lamentarci, perché nonostante tutto quello che abbiamo sprecato siamo ancora lì attaccati alla salvezza e perché il calendario ci da continuamente l’occasione di rifarci, offrendoci scontri diretti in momenti topici.

Quindi veramente evitiamo di imprecare se i nostri avversari fanno punti, pensiamo solo a fare il nostro lavoro… cioè vincere a Salò!

 

 

Cosa ne pensi? Esprimi il tuo parere commentando il post.

 

Gli ultimi post:

[get_latest_post]