Andria 1 Spezia 2: La difesa vince le partite… e noi non sappiamo difenderci

Report: Andria 1 Spezia 2

Lega Pro 2011/12 – I Divisione/B – 1a Giornata Ritorno
Dom 8 Gen 2012 h14:30
Andria, Stadio Degli Ulivi

Andria: 1 Menegon, 2 Meccariello, 3 Contessa, 4 Arini, 5 Cossentino (69′ 15 Pierotti), 6 Mucciante, 7 Loiodice, 8 Paolucci, 9 Del Core, 10 Innocenti (57′ 17 Gambino), 11 Minesso (82 ’18 Comini). Panchina: 12 Ragni, 13 Tartaglia, 14 Evangelisti, 16 Larosa. Allenatore: Di Meo

Spezia: 1 Russo, 2 Madonna, 3 Mora, 4 Lollo, 5 Gentili, 6 Lucioni, 7 Casoli, 8 Bianco, 9 Evacuo (73′ 15 Buzzegoli), 10 Iunco (88′ 18 Ferretti), 11 Testini (61′ 16 Vannucchi). Panchina: 12 Conti, 13 Chianese, 14 Murolo, 17 Lazzoni. Allenatore: Serena

 

Gol: 23′ Iunco (S); 52′ Cossentino (A); 70′ Vannucchi (S)

Ammoniti: 22′ Meccariello (A); 29′ Lucioni (S); 39′ Arini (A); 51′ Testini (S); 74′ Gambino (A); 77′ Iunco (S); 93′ Mucciante (A)

Espulsi:

Arbitro: Bindoni di Venezia

Spettatori:

Video: http://www.youtube.com/watch?v=DhTkzRl8f0M

PhotoGallery: http://www.acspezia.com/galleria-fotografica.264.html

 

Nonostante sia nato e cresciuto in quella Andria che “solo” 872 anni fa fu definita “fidelis nostra affixa medullis” etc etc, credo veramente che non riuscirò mai a capire a fondo la mentalità di quegli Andrianos a cui l’Imperatore Federico II rivolse quei versi.

Di che sto parlando? Di pallone, non vi preoccupate, e del fatto che questa piazza calcistica manca di obiettività o almeno di una linea di pensiero minimamente coerente.

Vorrei tanto capire cos’è successo da qualche settimana a questa parte. Forse qualcuno pensava che le vacanze natalizie avrebbero miracolosamente rigenerato la “truppa” di Mr Di Meo? Qualcuno pensava che lo Spezia valesse meno del Pergocrema?

Veramente non capisco i vari commenti di “indignazione” per la sconfitta interna contro lo Spezia, vero squadrone di questo campionato. Tutti indignati, tutti schifati, tutti a dar contro al primo che passa. Ok, ci posso anche stare, ma allora perché solo poche settimane fa, dopo la sconfitta per 2 a 0 a Siracusa, l’atteggiamento generale era del tipo “ma a Siracusa la sconfitta era preventivabile”.

Nel post Siracusa 2 Andria 0: Giudizio rinviato, e scusate se mi cito, scrivevo:

Tutti sul carro dei vincitori quando c’è da festeggiare e tutti pronti a criticare senza cognizione di causa quando le cose non vanno. C’è ancora qualcuno pronto a soffrire per l’Andria? C’è qualcuno che si ricorda ancora della nostra storia calcistica e di cosa sia il gioco del calcio o il ricordo è ormai svanito? […] La maglia va onorata, ma devono onorarla non solo i giocatori, ma anche i tifosi e chi dice che la sconfitta di Siracusa era preventivabile vuol dire che non l’ha onorata… ed io sono sconcertato da ciò!

Oggi sottoscrivo quando detto in quell’occasione, e mi sconcerto nuovamente per come all’indomani della gara contro lo Spezia, per magia tutti diano addosso a tutti, senza logica, giusto per sparare nel mucchio, tanto qualcuno lo beccheremo.

Cos’è cambiato in così poco tempo? Forse qualcuno si sarà improvvisamente reso conto che dopo lo Spezia ci sarebbero stati Cremonese, Barletta, Triestina e Trapani… ma i punti con chi li facciamo ora? Forse sarebbe stato più opportuno non dare per scontato perdere “d’ufficio” a Siracusa o, per andare un po’ più indietro nel tempo, a Carrara, dove molti giustificarono l’insano turnover applicato in quell’occasione. Ora quei punti persi fanno male!

Non sta a me giudicare il modo di pensare, ma la delusione non può diventare cieca superficialità. Addirittura si è citato in ballo, ed infierito, sul fatto che la partita interna tra due turni contro il Barletta , sarà Giornata Azzurra, ovvero che gli abbonamenti non varranno e tutti dovranno fare il biglietto.

E giù con una nuova indignazione. “Ma come si permettono questi della società… dovrebbero essere loro a pagarci per vedere questi indegni”, dimenticandosi che l’abbonamento che hanno sottoscritto vale per 16 partite e non 17 e che se la Giornata Azzurra non la fai contro il Barletta… ma con chi la fai?! E questo lo dice uno che di certo non ha difeso la società per le tante scelte insensate fatte, ma sparare a zero senza cognizione e davvero senza senso!

Insomma siamo solo a Gennaio e quella fase di totale sfiducia e cieco rancore è già tra di noi. Il panico per il per il terz’ultimo posto in classifica alla vigilia della trasferta di Cremona si sta facendo sentire. Ma sono sicuro d’altronde che non tutti la pensano così, che ci sarà ancora qualcuno pronto a soffrire per questa gloriosa maglia.

Cossentino autore del gol del momentaneo pareggio per l'Andria. Fonte immagine www.acspezia.com

Per parlare un attimo di aspetti puramente tecnici, sono assolutamente deluso del fatto che un allenatore ex difensore come Mr Di Meo, porga così poca attenzione alla fase difensiva. Perché siamo lì in classifica? Perché non vinciamo? Semplicemente perché prendiamo troppi gol! Basta a dar addosso all’attacco e ai singoli. Il problema vero è che questa squadra non sa difendersi e, come si sa, ci si difende in undici. 27 gol presi in 18 partite vogliono dire 1 gol e mezzo subito a partita. Cioè iniziamo le gare che già stiamo sotto e per vincere dobbiamo fare almeno 2 gol.

Un vecchio detto della NBA dice: “l’attacco vende i biglietti, ma la difesa vince le partite”… e noi non sappiamo difenderci! Semplice.

Il 4-2-3-1 andrà bene per il Real Madrid e affini, ma per l’Andria, una squadra C1 con un tasso tecnico forse sufficiente, direi di no. A Cremona vorrei un bel 4-5-1 per intenderci, squadra compatta e pronta a ripartire, un centrocampo robusto e pronto a lanciare il contropiede.

Ma non ho finito, perchè sono molto deluso anch’io, e perché a me certe scelte tecniche proprio non vanno giù. Forse pochi se ne saranno accorti, ma domenica in panchina avevamo ben 2 under (Evangelisti e Tartaglia… nulla di personale) e come al solito neanche un difensore centrale di ruolo di riserva (per me Larosa non è un difensore). Perché si fanno sempre queste scelte? Chi le fa e chi le avvalla? Che fine ha fatto Berretti? Provare a giocare contro lo Spezia con una formazione più coperta no?

Finché si continueranno a compiere queste leggerezze non ci saranno scuse per la posizione in classifica. L’organizzazione di una squadra di vede anche e soprattutto dai dettagli, per non continuare ad essere sempre la solita squadra da bassa classifica. E poi c’è bisogno che qualcuno, il vorrei fosse un Direttore Sportivo, ma in sua assenza dovrebbe farlo il Presidente, prenda coscienza degli errori commessi in fase di allestimento della squadra e in fase di risoluzione contratti e corra ai riparti in questo mercato di Gennaio, il prima possibile, perchè il tempo stringe.

 

Potresti anche essere interessato a:

Andria v Spezia: Leoni contro aquile… chi avrà più fame?

Ho voglia di un organigramma… serio!

Portogruaro 1 Andria 1: Un punto è meglio di zero… ma che spreco

Andria 1 Pergocrema 2

Andria v Pergocrema: Sudare e onorare la maglia

Andria 3 Paganese 2: Avanti in Coppa

Siracusa 2 Andria 0: Giudizio rinviato

Siracusa v Andria: In Sicilia in cerca di un’identità