Andria v Feralpisalò: Per continuare la risalita

Preview: Andria v Feralpisalò

Lega Pro 2011/12 – I Divisione/B – 14a Giornata Andata
Dom 27 Nov 2011 h14:30
Andria, Stadio Degli Ulivi

 

Quest’anno, in questo campionato di I Divisione, in questo Girone B che sembra molto una B2, non c’è un attimo di tregua. C’è un tale equilibrio che non si può rifiatare un attimo. Le gare sono così intense e provanti, che tra stress mentale, infortuni fisici e squalifiche, ogni gara sembra essere quella decisiva, quella assolutamente da non sbagliare, quella che ti può cambiare la stagione.

Così anche quando incontri l’ultima in classifica, quella che guardando i numeri è sicuramente la formazione “più debole”, anche se la affronti in casa e dopo una bellissima vittoria in posticipo che ti ha ridato morale, anche se recuperi metà dei giocatori indisponibili, anche se tutto sembra essere a tuo favore… guai ad abbassare la guardia!

Infatti ti aspetti una gara facile, ma dai uno sguardo alle ultime prestazioni degli avversari e ti accorgi che nonostante la loro posizione in classifica, con soli 9 punti e soli 4 gol realizzati, scopri però che nelle ultime tre gare esterne hanno messo a segno ben 2 vittorie esterne per 1 a 0, nell’ordine a Latina, due giornate prima della nostra prestazione con 5 gol al passivo, e a Barletta con un gol al 41′ senza concedere ai forti padroni di casa di recuperare il risultato, perdendo solo per 1 a 0 a Cremona contro quella che sicuramente è la squadra più in forma del campionato.

Cosa vuol dire tutto ciò? Che anche Domenica prossima sarà una battaglia per noi. Che il Feralpisalò è ultima in classifica, ma che in trasferta ha ultimamente un ruolino di marcia di tutto rispetto, e che Mr Remondina, ex Fidelis nella stagione 87/88, vorrà fare un bello scherzetto alla sua ex squadra.

La nota positiva per Mr Di Meo è il recupero si Cossentino, Pierotti e Arini, nonchè la certezza di poter contare su un gruppo ritrovato, in cui anche le “riserve”, nella gara contro il Piacenza, hanno dato dimostrazione di grande affidabilità. Ben diversa la situazione per Mr Remondina, che dovrà far a meno dei suoi uomini più rappresentativi, vale a dire Tarana e Tarallo, che non sono stati inseriti nella lista dei convocati per problemi fisici.

Ma non poteva essere tutto così facile per l’Andria. Infatti gli uomini di Mr Di MEO sono attesi due settimane intensissime. Se è vero che Mr Remondina dovrà dosare  le energie della propria squadra, in quanto giocherà il prossimo turno contro la Carrarese in anticipo al Venerdì sera, in diretta TV su SportItalia1, avendo quindi anche loro tempi di recupero risicati, è altrettanto vero che l’Andria dal 27 Novembre al 11 Dicembre, giocherà una partita ogni 3 giorni, tra Campionato e Coppa.

Infatti gli uomini di Mr Di Meo, oltre ad aver giocato Lunedì scorso, avendo quindi un giorno in meno per preparare la gara contro il Feralpisalò, affronterà Mercoledì prossimo, 30 Novembre, il Bassano nel recupero della 11a giornata, per poi affrontare in trasferta la Domenica successiva il Siracusa. Ma non finisce qui, infatti Mercoledì 7 Dicembre ci sarà la gara di Coppa Italia contro la Paganese al Degli Ulivi, per poi affrontare il Pergocrema sempre in casa l’11 del prossimo mese. Insomma un’agenda piena quasi da squadra da Champions League.

Ovvio che questo programma così intenso in qualche modo influirà le scelte del Mister, ma ad ogni modo spero che Mr Di Meo non faccia troppi tatticismi per la prossima gara, oltre perchè in altre circostanze questi si sono rivelati poco proficui, ma anche perchè contro il Bassano saranno disponibili Meccariello e Del Core fuori contro il Feralpisalò. Inoltre viste le precarie condizioni di Paolucci, potrebbe essere probabile che il Mister non lo rischi Domenica e lo conservi per Mercoledì prossimo.

L’aspetto positivo che ha lasciato la gara vinta contro il Piacenza, oltre ai tre punti, è che la squadra è affidabile, che basta un pò di autostima e la squadra gira. Quindi se l’Andria gioca come sa fare, ce la possiamo giocare con chiunque!

Come al solito FORZA ANDRIA!

 

Biglietti

I biglietti per l’incontro di Domenica prossima 27 Novembre contro il Feralpisalò presso lo Stadio Degli Ulivi e valevole per la quattordicesima giornata d’andata di I Divisione/B di LegaPro, sono acquistabili sul circuito BookingShow e in tutti i suoi punti vendita ufficiali.

I punti vendita di Andria sono i seguenti:

– Agenzia Erredì di Di Bari Raffaele, Via G. Verdi 87/89 (Lun-Sab h10-12, h17-20)

– Studio Elleti Assicurazioni di Loconte Emanuele, Via Reggio Calabria 55 (Lun-Sab h10-12, h17-20)

Il Listino Prezzi Ufficiale, maggiorato del diritto di prevendita pari a €1.50, è il seguente:

Tribuna Centrale €40 (Ridotti Under 17 – Over 65 e donne €30)
Tribuna Laterale €20 (Ridotti Under 17 – Over 65 e donne €15)
Distinti €12 (Ridotti Under 17 – Over 65 e donne €8)
Curva €10 (Ridotti Under 17 – Over 65 e donne €7)

I biglietti sono anche acquistabili Domenica 6 Novembre, giorno della gara, presso i Botteghini dello Stadio Degli Ulivi (lato Distinti) nell’orario h9:30-12:00.

Clicca qui per accedere alla pagina di acquisto on-line

I tifosi del Feralpisalò possono acquistare i biglietti del Settore Ospiti (Curva Sud) del “Degli Ulivi” sul circuito  BookingShow prezzo di €10 euro + prev. La prevendita per il settore ospiti si concluderà Sabato 5 Novembre alle h.19.

 

Andria

Mr Di Meo contro il Feralpisalò recupera Pierotti, Cossentino e Arini che hanno scontato la squalifica, ma deve ancora rinunciare a Meccariello e al Del Core espulso contro il Piacenza. Per motivi fisici invece lavoro differenziato per Mucciante e Paolucci.

 

Feralpisalò

Problemi di formazione per Mr Remondina, che dalla lista dei convocati per Andria ha dovuto escludere, sicuramente a malincuore, due pedine fondamentali del Feralpisalò, ovvero Tarana e Tarallo, che insieme hanno segnato 3 dei 4 gol totali messi a segno dagli azzurroverdi lombardi.

Intanto Mr Remondina ha rilasciato al sito ufficiale del club lombardo, una bella intervista in cui parla dei sui bei ricordi ad Andria all’inizio dell’era Fuzio. Qui di seguito un’estratto dell’intervista pubblicata su www.feralpisalo.it:

Era la stagione ´87-´88 e nella società era appena entrata la famiglia Fuzio, grandissime persone e grandi dirigenti. Non vincemmo il campionato, ma finimmo terzi dietro a Perugia e al Casarano di Giorgio Veneri. Facemmo un ottimo campionato di C2, stavo benissimo lì. […] In quegli anni mio padre aveva problemi di salute e così decisi che a fine stagione mi sarei avvicinato a casa. Scelsi il Lecco. Ma ci rimasi male, perché mi trovavo davvero bene ad Andria, ho ancora delle impressioni bellissime della città, della gente. […] E´ stato tanto tempo fa ma la stessa passione so che è rimasta: ci aspetta un campo difficilissimo, caldo, con 4 mila persone pronte ad incitare la squadra ad ogni tocco di pallone. Per loro il calcio è tutto e lo dimostreranno. Un pubblico unico che rischia però di condizionare […]


Sondaggio AFB

[poll id=”12″]

 

Potresti anche essere interessato a:

“Quale maglia preferite tra quella a strisce verticali bianco-blu e quella completamente blu indossata contro il Piacenza?”

Dalle bande verticali al blu integrale: nuova maglia per l’Andria?

Andria 1 Piacenza 0: Tre punti strappati col cuore

Meccariello convocato dalla Nazionale di LegaPro

Andria v Piacenza: La prima del triplo turno interno consecutivo

Südtirol 1 Andria 1: Un punto guadagnato o due punti persi?

Südtirol v Andria: Dalla Murgia alle Alpi