Lanciano 2 Andria 1: Dottor Jekyll o Mister Hyde?

Report: Lanciano 2 Andria 1

Lega Pro 2011/12 – I Divisione/B  – 9a Giornata Andata
Dom 23 Ott 2011 h15:00
lanciano, Stadio Guido Biondi


Lanciano: 1 Aridità, 2 Aquilanti, 3 Mammarella, 4 D’Aversa (89′ 16 Novinic), 5 Massoni, 6 Amenta, 7 Titone (76′ 15 Turchi), 8 Capece, 9 Pavoletti, 10 Volpe, 11 Improta (46′ 17 Chiricò). Panchina: 12 Amabile, 13 Di Filippo, 14 Vastola, 18 Zeytulaev. Allenatore: Gautieri

Andria: 1 Ragni, 2 Meccariello, 3 Pierotti, 4 Arini, 5 Cossentino, 6 Zaffagnini, 7 De Giorgi (56′ 15 Minesso), 8 Paolucci, 9 Del Core (67′ 18 Gambino), 10 Innocenti (79′ 13 Larosa), 11 Comini. Panchina: 12 Sansonna, 14 Evangelisti, 16 Contessa, 17 Loiodice. Allenatore: Di Meo

 

Gol:  62′ Pavoletti (L); 72′ Arini (A); 81′ Volpe rig. (L)

Ammoniti: 25′ D’Aversa (L), 28′ Pavoletti (L), 49′ Titone (L), 50′ Pierotti (A), 6′ Meccariello (A), 75′ Massoni (L), 86′ Aquilanti (L)

Arbitro: Peretti di Verona

Spettatori: 1.612 (fonte www.stadiapostcards.com)

 

Se fino a domenica scorsa era un’Andria che non molla mai, che sotto di due gol recupera e pareggia in 3 minuti contro la seconda forza del campionato, questa domenica è invece solo una squadra che non propone gioco, che attende e solo quando subisce tenta di reagire… ma ovvio che non può sempre andar bene.

Dr Jekyll o Mr Hyde?

Diventa quindi difficile commentare quest’Andria dai due volti. In maniera del tutto random può esaltare o deprimere. Qual è la vera faccia di questa squadra… Dottor Jekyll o Mister Hyde?

E’ difficile commentare questa sconfitta dell’Andria e di conseguenza la sua classifica, che si sta rapidamente accorciando verso il basso. E’ difficile perchè non capisco con quale stato d’animo pormi rispetto alle recenti prestazione della squadra. Siamo difronte ad una buona squadra, che come ho definito solo una settimana fa ha potenzialità… ma non si applica, visto comunque le buone prestazioni sfoggiate contro avversari di tutto rispetto e quindi con margini di crescita, o stiamo invece parlando della solita Andria da bassa classifica che deve salvarsi all’ultima giornata?

Purtroppo le sensazioni che la squadra offre sono estremamente contrastanti ed è difficile anche farsi una semplice idea sul campionato che questa squadra possa offrirci. Sembra proprio che si debba vivere alla giornata… alla partita. I freddi e spietati numeri, che a qualcuno non piacciono, o perchè non si vuol vedere la realtà o perchè non li si sa leggere, dicono che la formazione di Mr Di Meo ha collezionato 1 solo punto nelle ultime tre gare (Carrarese, Frosinone e Lanciano), con 4 gol fatti e ben 7 subiti. E’ anche vero però che alla fin fine abbiamo perso solo per un rigore al 81′, solo che questa volta non abbiamo avuto la forza di reagire, così com’è vero che finora abbiamo avuto 5 gare esterne e 4 interne e che però domenica prossima ci attende un’altra trasferta, a Latina.

Insomma cos’è l’Andria di quest’anno? Sta solo affrontando un periodo no, o invece è questa la vera natura della squadra, un’Andria da 13° posto in classifica? Ok, sarà solo un periodo, ma qualcosa evidentemente non va. Certo qualcuno dirà: ma che volete, sarà un campionato di sofferenza (come al solito aggiungerei)… il nostro obiettivo è la salvezza! Quindi evito di dire che 2 sconfitte e 3 pareggi fuori casa sono un pò pochini, anche per evitare che qualcun’altro dica di che ci lamentiamo visti gli ultimi 2 campionati penosi che abbiamo disputato… non dobbiamo mica vincere il campionato?

Ma purtroppo a me accontentarmi non piace, soprattutto quando sono evidenti gli errori che la squadra compie, specialmente in merito alla gestione del parco giocatori. Ritengo che piccole correzioni, ma anche una maggior chiarezza da parte del club proprio nei confronti di noi tifosi, non farebbero male e che queste piccole modifiche potrebbero migliorare le nostre prestazioni.

Sviluppo Classifica dell'Andria. Fonte immagine www.transfermarkt.it

Alcune delle ultime scelte tattiche del Mister sono sinceramente discutibili e hanno portato ad una evidente involuzione di gioco e risultati, così come evidenziato nel grafico qui sopra (pubblicato su www.transfermarkt.it), passando dall’8° posto dopo la vittoria contro il Prato al 13° posto dopo la sconfitta di ieri.

Ma così come Mr Di Meo ha la sacrosanta libertà di prendere le sue decisioni, noi tifosi da parte nostra abbiamo l’altrettanto sacrosanto diritto di “criticare”, discutere e sapere perchè certe scelte vengono prese. Il Club non comunica niente in merito alla condizione dei giocatori, il sito tace. Il Club lo ha anche esplicitamente detto che le comunicazioni le fa solo tramite mezzo stampa o televisivo, ignorando invece le potenzialità di internet… un pò anacronistico non trovate?

Dall’alto della mia “ignoranza”, proprio perchè ignoro le ragioni di tali scelte, mi chiedo: come mai De Giorgi in campo al posto di un Minesso che mi è sembrato in forma nelle ultime uscite e che per di più ha siglato il gol del pareggio contro il Frosinone? Perchè Manco direttamente in tribuna dalla formazione titolare? Perchè siamo tornati a non portare un difensore centrale di riserva in panchina? Che fine ha fatto a tal proposito Cipriani? Perchè gli Under che fino a poco tempo fa erano ritenuti un peso, oggi a Lanciano erano addirittura in due in panchina? Quale sarebbe stato il cambio tecnico se uno tra Zaffagnini o Cossentino avesse dovuto lasciare il campo per infortunio o espulsione? Ovvio che i due centrali sapendo che non hanno sostituti giocano col freno a mano tirato per paura di lasciare la squadra sguarnita.

A me queste domane e questioni sembrano abbastanza banali e non capisco come nessuno nello staff tecnico dell’Andria se le ponga. D’altro canto ho notato come anche tra i tifosi forse non c’è grande interesse a questioni di tale specie… anzi molto spesso la critica è vista come un’inutile… come dire… autoserotismo mentale, un pò da tira piedi. Nessuno deve cantare fuori dal coro, tutti pro  o tutti contro, quasi ci debba essere un pensiero massificato. Io per fortuna, o purtroppo, penso che il tifo è una questione di massa, l’Andria si ama e basta, ma il pensiero è individuale e deve essere sempre libero!

Ah, c’è stata anche una partita. La cronaca: abbiamo perso 2 a 1 a Lanciano giocando una partita scialba, in quella che molti dicevano “prevedo pareggio”, ma forse lo dicevano anche lo scorso anno quando abbiamo perso 1 a 0. Però due anni fa ci hanno azzeccato.

Domenica prossima si va a Latina, contro una formazione che ha soli 6 punti in classifica, ma che senza allenatore è riuscita a fermare in trasferta per 1 a 1 il Frosinone, nel sentitissimo derby del basso Lazio. Ovvio che qualcosa vada migliorato nell’approccio alle gare in trasferta dell’Andria, magari proprio iniziando dalla gara di Latina. Ma sono fiducioso. Chiedo solo che domenica scenda in campo la formazione migliore e che gli esperimenti tattici vengano attuati solo quando c’è una “reale” carenza di uomini. Per il resto… sempre e solo Forza Andria!

 

Clicca qui per visualizzare risultati e classifica della 9a Giornata della I Divisone/B

 

Video: http://www.telesveva.it/SvevaSport/sveva_sport.aspx

PhotoGallery: http://www.madeinandria.it/multimedia/articolo.php?id=111023_lancianoandria_foto

 

Potresti anche essere interessato a:

“Solo 4 punti nelle ultime tre partite: cosa pensate vada migliorato?”: Il 47% vuole migliorare l’approccio alla gara

Lanciano v Andria: Ha inizio la doppia trasferta

Andria 2 Frosinone 2: La squadra ha potenzialità… ma non si applica!

Andria v Piacenza in posticipo su RaiSport1

Andria v Frosinone: La partita delle risposte… da dove cominciamo?

Carrarese 3 Andria 1: La fiera del “Non Senso”