Melfi 0 Andria 1: Primo posto in classifica in Coppa

Report: Melfi 0 Andria 1

Melfi: 1 Scuffia, 2 Franchino, 3 Spirito, 4 Giunta, 5 Gennari, 6 Dermaku, 7 Pericolo, 8 Russo, 9 Cibele (61′ Simeri), 10 Viola, 11 Spagna (71′ Boccomino). Allenatore: Rodolfi

Andria: 1 Ragni, 2 De Giorgi, 3 Nicolao (49′ Meccariello), 4 Larosa (65′ Arini), 5 Fazio, 6 Mucciante, 7 Loiodice (84′ Leonetti), 8 Evangelisti, 9 Gambino, 10 Berretti, 11 Minesso. Allenatore: Di Meo

Gol: 65′ Minesso

Ammoniti:

Arbitro: Casaluci di Lecce

 

Ci siamo lasciati con l’Andria che vince in scioltezza la sua prima uscita ufficiale stagionale, superando con un bel 3 a 0 casalingo il Neapolis in Coppa Italia, e ci ritroviamo dopo una settimana con due amichevoli vinte nel frattempo (3-0 al Bitonto e 1-0 al Bisceglie) e con un’altra vittoria in Coppa sempre contro una formazione di II Divisione, il Melfi, ma questa volta in trasferta e di misura per 1 a 0.

Un attimo ricapitoliamo: 4 vittorie nelle ultime 4 partite con 8 gol fatti e 0 subiti? Ma stiamo parlando dell’Andria?

Calma non mi sto facendo prendere da facili entusiasmi, sì lo so, gli avversari erano tutti di categoria inferiore e i risultati di questi tempi hanno poco significato, ma permettetemi anche di vedere positivo, perchè era da tempo che l’Andria non aveva un cammino così regolare e positivo. In fondo perchè essere sempre troppo critici? E’ abbastanza evidente la differenza di approccio alle gare e di mentalità della squadra rispetto alle passate stagioni. E poi se le gare pre-campionato hanno uno scopo, oltre che per entrare in forma, è quello di creare entusiasmo nella tifoseria, e questa squadra quest’anno lo sta facendo.

Ma torniamo alla gara di oggi a Melfi. Mr Di Meo dopo la vittoria contro il Neapolis in cui ha schierato la papabile formazione titolare per la prima di campionato a La Spezia, stessa formazione schierata tra l’altro in partenza nella vittoriosa amichevole, per 1 a 0 con gol di Paolucci su punizione, di Domenica sera contro un tenace Bisceglie (che pochi giorni prima ha perso per 2 a 1 e con due rigori a sfavore contro il Bari), per questa gara di Coppa ha invece schierato la “formazione riserve”, per grandi linee quella vista all’opera nella sgambata contro il Bitonto di Giovedì scorso vinta per 3 a 0, ad eccezione per le assenze di quest’oggi di Lacarra (non si sa se per problemi fisici o perchè in partenza, anche se contro il Bitonto è stato uno dei più propositivi) e di Frezza, che non essendo tesserato non è quindi schierabile in gare ufficiali. Al contrario in campo è sceso Mucciante dalla “formazione titolare”, al che mi chiedo: ma che fine ha fatto Zaffagnini fin’ora non ancora schierato in gare ufficiali? Non è dato nella lista infortunati, nella quale sono invece presenti i soli Di Simone e Comini.

Ad ogni modo quella di oggi è stata una partita aperta in cui si sono affrontate due squadre di pari livello (considerando che giocavamo con la “formazione riserve”), con occasioni su entrambi i fronti. Diverse le parate del nostro portiere Ragni, ma anche con un’Andria padrona del campo dopo il gol di Minesso avvenuto al 20′ del secondo tempo e con due altre nitide occasioni per raddoppiare con Minesso stesso su cross di Loiodice e con Fazio di testa su calcio d’angolo. Ma proprio sul finale Ragni salva comunque il risultato.

E’ evidente che il Mister con questa strategia, cioè quella di schierare due formazioni diverse nelle amichevoli, mira a dare il ritmo gara a tutti gli uomini a disposizione, e visti i risultati direi che per ora la scelta è giusta, soprattutto in Coppa dove con 2 vittorie in 2 partite e 4 gol messi a segno e 0 subiti, l’Andria (che ha già affrontato il suo turno di riposo) si posiziona in testa alla classifica del Girone I, grazie anche al pareggio a reti bianche tra Paganese e Neapolis giunto in serata, precedendo in classifica l’Arzanese (oggi a riposo) e proprio il Neapolis entrambi a quota 4 punti.

Cioè non so se ve ne state rendendo conto, ma dopo anni di prestazioni pessime, quest’anno “rischiamo” seriamente di superare la prima fase di Coppa Italia. Piccola parentesi sul regolamento di Coppa di questa stagione: passano infatti il turno le prime due di ogni girone più la migliore terza tra tutti i 10 gironi. Alle 21 squadre così qualificatesi, si uniranno le 27 squadre di Lega Pro che hanno partecipato alla Coppa Italia Tim, formando un gruppo di 48 squadre che si affronteranno in scontri ad eliminazione diretta fino ad ottenere 12 squadre, le quali formeranno 4 gironi da tre squadre con partite di sola andata. Le quattro vincenti di ogni girone si affronteranno di semifinali e finali in gare di andata e ritorno. Chiusa parentesi.

Come dicevo prima, mi sento fiducioso per quest’inizio di stagione. Certo tutto può cambiare da qui a poco quando partirà il campionato (il 4 Settembre) contro quella che viene da tutti indicata come la principale candidata al salto di categoria, ovvero lo Spezia, e per giunta fuori casa. Ma vorrei precisare un pò meglio questo concetto. Quello che mi sta positivamente impressionando in quest’inizio di stagione è che per la prima volta da tempo la squadra sembra avere un minimo di progettualità: un’ampia rosa a disposizione, tanto da permettersi amichevoli in cui schierare due formazioni diverse; una discreta e cospicua programmazione di gare amichevoli preparatorie, un allenatore di carattere e con idee tattiche nuove; e direi anche alcuni giocatori di buon livello per la categorie, tra esperti di sicuro rendimento e giovani di ottime speranze.

Fin’ora gli ingredienti per far bene ci sono tutti, certo la rosa andrà sfoltita e quest’ultima settimana di calciomercato sarà intensa per le operazioni in uscita, e magari chissà anche per qualche colpo in entrata dell’ultimo momento (vedi un possibile ritorno in prestito ad Andria di Ceppitelli dal Bari) e il trattenimento in squadra di pedine di valore come Carretta e Paolucci.

Nel frattempo, prima dello Spezia, ci sono altre due gare di Coppa Italia da affrontare, nell’ordine quella di Domenica prossima alle 20:30 al Degli Ulivi contro la Paganese e quella di Mercoledì 31 in trasferta contro l’Arzanese. Mi auspico che in queste partite Mr Di Meo, continuando nei suoi esperimenti, schieri sempre delle formazioni competitive, magari mischiando le due formazioni fin’ora viste separatamente, al fine di passare questo benedetto turno di Coppa.

Nel frattempo, Lunedì 29 Agosto alle 20:30 ci sarà la presentazione ufficiale della squadra al Degli Ulivi, un pò tardi quest’anno, ma almeno in molti saranno rientrati dalle vacanze.

 

 

Coppa Italia Lega Pro – Girone I

1a Giornata – Mer 17 Ago
Andria v Neapolis 3-0
Melfi v Arzanese 1-2
Rip: Paganese

2a Giornata – Dom 21 Ago
Arzanese v Paganese 2-2
Neapolis v Melfi 2-1
Rip: Andria

Risultati Ultimo Turno
3a Giornata – Mer 24 Ago
Melfi v Andria 0-1
Paganese v Neapolis 0-0
Rip: Arzanese

Classifica
1. Andria         Pnt 6  G2  Gf4  Gs0  +4
2. Arzanese     Pnt 4  G2  Gf4  Gs3  +1
3. Neapolis      Pnt 4  G3  Gf2  Gs4  -2
4. Paganese     Pnt 2  G2  Gf2  Gs2  =
5. Melfi            Pnt 0  G3  Gf2  Gs5  -3

Prossimo Turno
4a Giornata – Dom 28 Ago
Andria v Paganese
Neapolis v Arzanese
Rip: Melfi

5a Giornata – Mer 31 Ago
Arzanese v Andria
Paganese v Melfi
Rip: Neapolis