In&Out: Chi resta, chi va, chi viene… a due settimane dal ritiro

Qualcuno scriverebbe: estate… tempo di sole, mare e calciomercato! No su AndriaFidelisBlog! In realtà non sono un gran appassionato di calciomercato, soprattutto di LegaPro, perché credo che le trattative estive nelle serie minori siano una tematica alquanto complicata e difficile da decifrare, se non sei un addetto ai lavori, e a volte le scelte sono alquanto discutibili.

Mi spiego. Ci sono 85 squadre tra Prima e Seconda Divisione. Se pensiamo che ogni squadra ha una media di circa 22 giocatori in rosa a cui aggiungere quelli provenienti dalle serie inferiori, qualcuno dalla Serie B e qualcun’altro dall’estero, si capisce che stiamo parlando di una enorme mole di calciatori che ruota intorno al calciomercato estivo. Considerando poi, che molto spesso questi giocatori hanno scarsa visibilità o si ha difficoltà nel reperire notizie esaurienti su di loro, si capisce che “l’intrigo si infittisce”.

Negli ultimi anni inoltre, mi è sembrato che chi arrivasse o partisse avesse poca importanza, tranne casi eclatanti. E’ molto più importante per le buone sorti di una stagione avere alla base un progetto chiaro e definito. Certo, se sei una squadra con tanti soldi da investire, senza poi rischiare di ritrovarti tra i falliti l’anno successivo, poi fare colpi importanti, prendere nomi di un certo livello. Ma questi nomi hanno sempre soddisfatto le aspettative? Quindi né mi abbatterei né fomenterei per quanto avviene in estate… tutto dovrà poi essere riconfermato sul campo da Settembre!

Nonostante tutto ciò, anche se originariamente non avevo pensato ad una sezione di questo tipo per AndriaFidelisBlog, mantenendo comunque un atteggiamento scanzonato e senza prendermi troppo sul serio, mi son chiesto: ma a due settimane dall’inizio del ritiro di Norcia (21 Luglio pv), qual è la situazione in casa Andria? Cioè a che punto è la costruzione della squadra per la prossima stagione, nella quale sinceramente vorrei anche un pò divertirmi e non solo soffrire?

Di conseguenza a ciò, eccoci qua a parlare anche noi di “calciomercato”. Già chiedo scusa per le sciocchezze che posso dire, ma carte alla mano (immaginatevi una sorta di Homer Simpson con gli occhialini da lettura e la soglia di attenzione di una scimmia urlatrice) cercherò di dare una lettura agli ultimi eventi di mercato, ipotizzando possibili scenari futuri per l’Andria. Pronti… via!

Allora, un allenatore ce l’abbiamo, Mr Di Meo, lo scorso anno a Giulianova in II Divisione e con lui anche lo staff tecnico è definito, con Mr Sassanelli in seconda e i riconfermati Mr Degli Schiavi preparatore dei portieri e Guicciardini preparatore atletico.

Sorvolando sulle faccende societarie (da citare il rientro nello staff dirigenziale di Torma), arriviamo alla squadra. Premettendo che non conosco la durata contrattuale dei vari giocatori (e qui chiedo delucidazioni in merito ai più esperti), ma i riconfermati per la stagione 2011/12 dovrebbero essere per grandi linee i seguenti: Spadavecchia, Fazio, Pierotti, Di Simone, Del Core, Carretta e Paolucci (comproprietà rinnovata con la Fiorentina), che però potrebbe andar via se richiesto da squadre di Serie B. Si punta anche a riconfermare Minesso, la cui comproprietà tra Chievo e Vicenza è stata rinnovata a favore del Vicenza, ma è da vedere se rinnoveranno il prestito con l’Andria.

Sul fronte partenze, ha rescisso con un anno di anticipo sul contratto Sibilano, che si è ritirato dal calcio giocato per fare il secondo di Mr Dionigi a Taranto, mentre sembra in partenza Di Bari, anch’egli richiesto dal Taranto. Sul fronte ingressi invece, nell’ambito dell’operazione Di Bari al Taranto dovrebbe rientrare Berretti, con noi nella passata stagione (24 presenze e 2 gol), come contropartita tecnica. Ma questa è ancora solo una ipotesi.

Trattativa avviata anche per portare in maglia azzurra l’attaccante classe ’84 Giuseppe Gambino, 20 gol in 34 presenze col Teramo (LND) nella passata stagione, e il difensore classe ’88 Andrea Zaffagnini, 31 presenze e 0 gol lo scorso anno a Montichiari (II Div).

Le ufficialità ad oggi sono: l’acquisto dell’argentino Federico Comini, esterno offensivo classe ’87, lo scorso anno ad Avellino (II Div) con cui ha collezionato 24 presenze e 6 gol; Tiziano Mucciante, difensore classe ’82 con 26 presenze e 1 gol l’anno scorso a Chieti (II Div); Francesco De Giorgi, che ha firmato un biennale, difensore laterale classe ’90 con 22 presenze a Nardò (LND) lo scorso anno, dove si è segnalato come uno dei migliori under della categoria.

Notizia delle ultime ore è l’arrivo in maglia azzurra di due Under provenienti entrambi dalla Viribus Unitis (LND). Trattasi di Angelo Tartaglia, difensore classe ’92 con 26 presenze e 0 gol nella passata stagione, e Biagio Meccariello, centrocampista classe ’91 con 24 presenze e 2 gol lo scorso anno.

Premesso che siamo ancora all’inizio della campagna acquisti, e che quindi tutto cambierà a breve, queste prime mosse di mercato indicano però una tendenza ben precisa nel mercato della dirigenza andriese. Difatti sembra di intuire che il mercato sarà orientato ad accaparrarsi gente capace ed economicamente vantaggiosa proveniente dalle serie inferiori e con la voglia di emergere, senza trascurare il mercato degli Under (quest’anno per i nati dal ’91), nella speranza mi auguro, di evitare quei grossolani errori di valutazione commessi in passato. Tendenza tra l’altro confermata dalle dichiarazioni del Presidente Fusiello:

“per la stagione 2011-2012 si punterà sui giovani, anche per poter ricevere dei finanziamenti dalla Lega: occorre puntare sui classe ’91 e ci stiamo muovendo in quella direzione evitando di ripetere errori come quello di acquisire giocatori già in là con gli anni che avranno pur fatto vendere 200 abbonamenti in più ma poi possono far perdere 200mila euro alla società”

Spererei inoltre che si puntasse anche ad accaparrarsi qualche giovane proveniente dalla Primavera di qualche squadra di Serie A. Ma ovviamente qualche colpo di caratura andrà comunque fatto per puntare a qualcosa di più di una semplice salvezza. Ma per quello credo si punterà al mercato degli svincolati d’oro delle varie società che, per una ragione o l’altra, non si iscriveranno al prossimo campionato. Ritengo comunque importante, che per la data di inizio del ritiro precampionato, cioè il 21 Luglio a Norcia, una idea dell’intelaiatura della squadra sia già ben definita, per evitare di incominciare in affanno il campionato.

In quest’ottica, sarà fondamentale definire presto e in modo preciso il nuovo assetto del reparto difensivo della squadra, che sarà completamente stravolto rispetto allo scorso anno. Difatti, viste le partenze di Ceppitelli (per il salto di categoria col Bari), Sibilano (ritiro dal calcio giocato), la probabile partenza di Di Bari, e se aggiungiamo che Di Simone e Pierotti hanno la loro bell’età, si capisce come la difesa sarà completamente da reinventare, partendo da riconfermato Fazio, che ben ha figurato al debutto tra i professionisti nella passata stagione. L’arrivo di Mucciante in tal senso, giocatore nel pieno della maturità calcistica e con una buona stagione alle spalle, non è da sottovalutare, ma andrà integrata con altra gente di sicuro affidamento.

Vorrei spendere una parola invece per Comini. Premettendo che non lo conosco e che come dicevo in precedenza, le notizie sui giocatori di questa categoria sono abbastanza frastagliate e non di sicura affidabilità, è però da sottolineare come trattasi di un laterale offensivo con buona propensione al gol, così come ha dimostrato sia lo scorso anno ad Avellino, che negli anni precedenti nella Segunda Division B (la nostra LegaPro) in Spagna. Direi, almeno sulla carta, un buon acquisto, tanto più se consideriamo che sono anni che non si vede ad Andria un laterale offensivo con la propensione al gol. Speriamo bene.

Per l’attacco, leggendo qua e la sul web, m’è venuta in mente un’idea: ma puntare sul ritorno ad Andria di Gianvito Plasmati? Svincolato dal Catania, dopo un anno passato fuori rosa, attualmente si allena con la Nocerina e già nelle mira del Trapani nostra prossima avversaria in campionato. Ma forse questo è veramente fantamercato.