In&Out: Carretta ceduto al Chievo

Detto fatto. Pensi di avere una certezza e subito vola via. Il calciomercato estivo è in continua evoluzione, dobbiamo abituarci. Di poche ore fa è la notizia che Mirko Carretta, centrocampista esterno classe ’90, è stato ceduto a titolo definitivo al Chievo in Serie A.

Che dire, considerando che l’esterno offensivo cresciuto calcisticamente nel Gallipoli è stato acquistato lo scorso anno dal Matera dopo la stagione della promozione della squadra lucana in II Divisione, ad un prezzo se non ricordo male davvero stracciato, si può dire che questa è stata davvero una buona operazione in uscita per la dirigenza azzurra.

Ora sono da capire gli eventuali sviluppi che questa trattativa può avere per l’Andria stessa in chiave acquisti, sia perchè un pò di soldi saranno entrati, sia perchè giocatori delle giovanili del Chievo potranno approdare in maglia azzurra per farsi le ossa, ma non è neanche da escludere il ritorno ad Andria dello stesso Carretta per un altr’anno di gavetta, vista la giovane età del giocatore.

Per Carretta si tratta sicuramente un grande salto in avanti per la propria carriera, considerando che nell’estate 2010 è passato dalla LND alla I Divisione e in quella 2011 addirittura il grande salvo verso la Serie A. In tutto ciò, un pò di orgoglio andriese per aver valorizzato un giovane calciatore. E poi parliamoci chiaro, è questo il compito delle squadre del nostro livello: comprare a poco dalle serie minori e rivendere ad almeno un pò di più ai più grandi. Quindi ben fatto!

Dal punto di vista più prettamente emozionale, direi che non dobbiamo esimerci da un grosso ringraziamento a questo ragazzo (25 presenze e 3 gol lo scorso anno in maglia azzurra) per l’impegno profuso per tutta la stagione, anche se a volte l’incostanza ha un pò irritato visto il talento comunque presente, ma soprattutto per quel gol al 95′ a Terni che ci ha riportato in I Divisione quando eravamo con più di un piede nei playout!

Buona fortuna e chissà che non ci si riveda presto.